Nei giorni di cielo terso oltre i grattacieli di Milano appare all’orizzonte Bergamo, un gioiello di arte, storia e cultura cinto dalle spettacolari mura costruite dall’antica Repubblica di Venezia. A un passo da Expo, ci si può perdere nella fitta rete di sentieri e scalette del Parco dei Colli che circondano il borgo fortificato di Bergamo Alta. La città antica, da raggiungere in funicolare, è un luogo magico ricco di palazzi nobili, antiche rocche, lavatoi, musei, basiliche impreziosite da marmi, intarsi e opere d’arte di Maestri del Rinascimento dove percorrere le tracce del grande compositore Donizetti.
Sotto le vie lastricate del borgo, si può scendere nel grembo misterioso dell’antica città tra cunicoli, cannoniere e cisterne, per poi riemergere e passeggiare sugli spalti verdi delle mura affacciati su Bergamo bassa e la sua pianura. La moderna e vivace Città Bassa, con i suoi borghi, le vie di shopping, arte contemporanea e architettura, coniuga queste due anime, una gloriosa storia e una visione dinamica che abbraccia il domani. La costante è un territorio fertile, che accoglie le arti, l’economia, la cultura e non solo: a pochi passi da Piazza Vecchia, lo splendido salotto da cartolina nel cuore di Città Alta, c’è un’altra Bergamo rurale e poco conosciuta, terra di exmonasteri, boschi, ville di campagna e antiche colture che riportano oggi sulla tavola una tradizione agroalimentare secolare. Non mancano occasioni per scoprire il verde e ricco territorio della provincia di Bergamo, tra monti, valli, fiumi e laghi seguendo i percorsi del gusto, tra un’infinità di proposte, degustazioni degli 8 formaggi Dop accompagnate da ben 13 diverse acque minerali, tra cui il gioiello d’esportazione SanPellegrino, sulle tavole dei ristoranti di tutto il mondo, e pregiate eccellenze da calice come il Moscato di Scanzo o il Valcalepio Rosso.

Bergamo-banner

 

Orio-banner

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *