La Camera di Commercio porta la Brianza a Expo 2015

Non solo distretto industriale tra i più avanzati d’Europa, la Brianza, patria del mobile e del design, custodisce un patrimonio architettonico, artistico e culturale di grande valore. A partire dal suo capoluogo, la città di Monza, scelta dalla regina longobarda Teodolinda per la sua residenza.

Arte e cultura

corona

Passeggiando per il centro storico cittadino, tra eleganti negozi e gastronomie, si apre la piazza dell’antico Duomo. Al suo interno, la Cappella di Teodolinda, affrescata dalla bottega milanese degli Zavattari, custodisce uno dei capolavori indiscussi della pittura gotica internazionale
(45 scene che narrano le vicende di Teodolinda) e la Corona Ferrea, che ha incoronato i Re d’Italia e imperatori come Federico Barbarossa
e Napoleone. Adiacente alla basilica, il Museo e Tesoro del Duomo conserva un patrimonio di reliquie sacre e opere d’arte di valore inestimabile. (www.museoduomomonza.it). Altrettanto significativa dal punto di vista storico ed architettonico, la Villa Reale di Monza che nel 1777 fu commissionata dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria all’architetto Giuseppe Piermarini, autore anche del Teatro alla Scala di Milano. I giardini della Reggia conservano la loro originaria sistemazione all’inglese.
Meritano una visita gli appartamenti privati dei reali Savoia e la mostra permanente allestita da Triennale Design Museum. La Villa Reale, oggi sede di manifestazioni ed esposizioni, ospita fino al 6 settembre, in occasione di Expo 2015, la grande mostra “Italia: Fascino e mito. Dal Cinquecento al contemporaneo”(www.reggiadimonza.it).
Alla Villa Reale si aggiungono molte altre antiche residenze che punteggiano tutta la Brianza e sono famose come Ville di Delizia (www.villedidelizia.it), tra queste spiccano il Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno e Villa Sottocasa a Vimercate dove ha sede il MUST Museo del territorio (www.museomust.it).

 

 

Design

Design

La Brianza è riconosciuta a livello internazionale come culla del design italiano e patria del mobile. Grazie all’iniziativa della Camera di Commercio di Monza e Brianza, all’interno della Villa Reale di Monza è stata allestita da Triennale Design Museum la mostra “La Bellezza quotidiana. Un percorso nella Collezione Permanente del Design Italiano”, dove è possibile ammirare una selezione di oltre 200 pezzi iconici, testimonianza delle innovazioni e delle sperimentazioni della storia del design italiano.
A Lissone, capitale storica del mobile, si possono visitare la Biblioteca del Mobile e dell’Arredamento, ma anche il Mac Museo di Arte Contemporanea. Di particolare interesse, due progetti che coinvolgono gli artigiani del territorio: Brianza Design District (www.brianzadesigndistrict.it) e ITINART - Itinerari di artigianato e di design (www.brianzaexpofordesign.it). Dedicata agli amanti dello
shopping la cartina Design on the road, scaricabile dal portale www.mb.camcom.it, nella sezione “Guide del territorio”.

 

Natura, sport e buona cucina

Parco

Con una superficie di quasi 700 ettari e un perimetro di 14 km, il Parco di Monza è il più grande tra i parchi europei cintati da mura. Voluto da Napoleone come tenuta agricola modello, è aperto al pubblico tutti i giorni. Fa parte del sistema Parchi di Monza e Brianza, formato da 13 aree verdi, tra cui i parchi della Valle del Lambro, della Cavallera, dei Colli Briantei, del Molgora, del Rio Vallone e delle Groane. Una rete verde a disposizione di turisti e amanti della natura per vivere giornate all’aria aperta e passeggiate a piedi, in bicicletta e a cavallo, e per partecipare alle iniziative sportive, di divulgazione ambientale, come le fattorie didattiche, di osservazione della fauna e della vegetazione. Dal punto di vista sportivo, Monza e la Brianza offrono non solo rombanti motori con l’Autodromo, ma anche relax grazie a prestigiosi campi da golf: Golf Brianza Country Club, Golf Club Milano, Golf Club Villa Paradiso, Golf Club Borgo di Camuzzago, Barlassina Country Club (www.golfinbrianza.it). Sport e vita all’aria aperta stimolano l’appetito e, in Brianza, le prelibatezze non mancano. Per sapere dove gustarle, si può consultare la mappa Food Way, scaricabile dal portale www.mb.camcom.it, nella sezione “Guide del territorio”.

 

Schermata 2015-04-24 alle 15.34.48
ZonnaIN

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *